Blog

Viola Fiore / Uncategorized  / Peonie che non sbocciano, vi perdono!
peonia che non sboccia

Peonie che non sbocciano, vi perdono!

Compriamo fiori che esprimono vitalità e leggerezza, grazia e naturalezza  senza immaginare il loro percorso fino a noi.  Di loro non conosciamo nulla, li vorremmo avere come la natura ce li presenta: freschi, in buona salute, fioriti il giusto e di lunga durata, ma proprio per natura il loro posto non è a casa nostra.

Tutti i fiori recisi che si trovano da grossisti o fioristi subiscono un taglio in età precoce per poter essere trasportati e fiorire dopo il nostro acquisto. Dal momento in cui vengono tagliati dalla pianta iniziano una seconda vita il cui ciclo per essere mantenuto in salute, deve rispettare una costante catena del freddo. +8 gradi la temperatura ottimale su aerei, bilici, furgoni, celle frigorifere, ma non c’è nessuna garanzia che il loro ciclo di vita non subisca traumi e si esaurisca secondo le nostre aspettative.

Le forniture italiane arrivano per lo più dall’Olanda mentre una quantità minore viene prodotta e distribuita dalla Liguria per il Nord d’Italia.

La delicatezza e l’originalità dei fiori si distingue soprattutto per le varie specie. Comprando un mazzo composto da differenti tipologie notiamo vari momenti di fioritura, anche all’interno della stessa specie: alcuni sfioriscono molto in fretta, altri neppure sbocciano, mentre qualcuno diventa inesauribile; tutto dipende dal loro percorso tra il taglio e l’ingresso a casa nostra e dalla loro individuale forza vitale. Come tutti gli esseri viventi spesso non rispettano regole imposte, risultando indisciplinati. 

Ma sulle “caratteristiche caratteriali” dei fiori prossimamente dedicheremo capitoli divertenti di teoria ed esperienza. Intanto abbiamo iniziato a pensare che i fiori oltre a rallegrare la nostra casa e la nostra anima conservano una individualità, perdoniamoli quindi se non rispettano le nostre aspettative. Io l’ho fatto con le Peonie che avevo acquistato per la Festa della Mamma e che silenziosamente non sono sbocciate rimanendo chiuse, simili a cipolle. Mi è molto dispiaciuto, la loro storia non è stata come l’avevo immaginata…

Anche i fiori sono liberi di vivere il mistero del  loro destino.

No Comments
Post a Comment